Gnocchi di zucchine


Ciao a tutti.

Oggi voglio parlarvi di una ricetta antica, spesso dimenticata e sottovalutata: i gnocchi di verdure, in particolare di zucchine.

Le zucchine, come si sa, hanno parecchie proprietà, ma in particolare sono note per avere un tipo di fibra molto digeribile ed “efficace” per le attività del  nostro tubo digerente, ed un indice glicemico basso, anche con le farine che aggiungeremo.

Per questo una suora della Clinica San Camillo di Cremona era solita preparare questi gnocchi per le signore che stavano per dare alla luce un figlio, con grandi e positivi risultati. Parlo degli anni ’50 del secolo scorso.

Purtroppo il gusto molto delicato e la capacità di saziare senza riempire di questo semplice piatto, a differenza dei gnocchi di patate molto più noti, ne hanno anche determinato il basso livello di apprezzamento da parte del grande pubblico, oltre naturalmente al fatto che il richiamo all’ambiente ospedaliero non aiuta certo! Diciamo che a volte si preferisce una banale minestrina, per stare leggeri.

Naturalmente a torto!

Ma veniamo al procedimento, molto banale e veloce che, beninteso, si può applicare anche ad altre verdure, tipo spinaci, cima di rapa, melanzane, eccetera.

Usate zucchine scure e non eccessivamente grandi perché “fanno meno acqua”, ma naturalmente quelle che avete vanno comunque bene.

Cuocete le zucchine al vapore, in padella, in acqua, come preferite. Se avete una abbondanza di zucchine trifolate avanzate vanno bene anche quelle.

IMPORTANTE: lasciatele raffreddare e strizzate l’acqua, senza esagerare, ma in modo deciso. Se le cuocete al vapore tagliatele a metà per il lungo ed eliminate i semi, ma non è fondamentale.

Frullatele, tritatele, passatele, insomma riducetele in crema.

A questo punto pesatele ed aggiungete farina di ceci e farina 00 in queste proporzioni:

300 gr di passata di zucchine

100 gr di farina di ceci

50 gr di farina 00

Mescolate bene, aggiustate di sale e mettete in una sac a poche (od in un sacchetto per congelare). Deve risultare una crema densa e appiccicosa, che possa tenere un po’ la forma.

Portate ad ebollizione abbondante acqua salata e tagliate (poco) la punta della sac a poche (o del sacchetto) ed, aiutandovi con un cucchiaino od un coltellino poco tagliente fate cadere dei gnocchetti di crema nell’acqua bollente. Lasciate cuocere per 1 minuto circa e scolate. Cuocetene pochi alla volta.

Servite con olio e salvia od un leggerissimo sugo di pomodoro.

Sono buoni anche freddi con pomodorini e basilico.

A chi interessasse nella versione vegetariana si usano:

300 gr di passata di zucchine

150 gr di farina 00

1 uovo

Tanto per dimostrare, se ce ne fosse ancora bisogno, che l’uso dell’uovo non ha nessuna importanza.

Sul web troverete molte ricette di gnocchi di zucchine, praticamente tutti con le patate: sono un’altra cosa!

Godetevi questi delicati gnocchetti come apertura di una cena con portate “impegnative” e ne apprezzerete ancora di più le caratteristiche.

Buon appetito e alla prossima Michele